I bambini in ginocchio sono stati costretti a usare le sedie come banchi

È successo in una scuola elementare durante il primo giorno di scuola

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10160598676261151

Si sta toccando il fondo con la strumentalizazione dei bambini,, non e una bufala, virto sui tg della rai vergona, vergogna, che insegnanti di merda, io li avrei rimandati a casa prima di farli stre in queste condizioni, e mettere i ginocchio gli alti vertici.. I banchi singoli non sono arrivati? Basta usare il cervello dando i banchi vecchi ad una falegnameria che da uno escono due di banchi con opposite modifiche... Ma si aspettiamo i banchi a ruote in plastica che tanto facciamo e diciamo per non produrne più, banchi che arrivano dall Giappone, mica che abbino dato lavoro alle aziende italiane,, altra pura vergona...


Quando ero in quarta elementare il sottotetto del bagno crollò durante la notte, fu solo per miracolo che nessuno fu coinvolto nell'incidente. La metà dei banchi aveva il ripiano inferiore sfondato. Per anni c'era qualcuno che a turno usava uno sgabello invece della sedia con schienale, perché le sedie (tutte in stato pietoso) erano in numero insufficiente per tutti gli alunni.
La lavagna aveva un buco in un angolo, e ricordo un anno in cui non c'erano spugnette per pulirla, così utilizzammo per un intero anno uno degli stracci dei bidelli.
Questo accadeva quasi 30 anni fa.
Che la scuola in Italia versi in condizioni disastrose non è una novità. Ma che i nuovi banchi in una situazione eccezionale come questa arrivino con 1 giorno di ritardo sulla riapertura, mi sembra la cosa meno grave...


Dal giornale Il Dubbio: La fake del giorno è quella del governatore della Liguria, Giovanni Toti il quale, nel pieno della campagna elettorale, pensa bene di postare una foto di bambini inginocchiati in classe con tanto di commento indignato: «Cara Azzolina, questi sono gli alunni di una classe genovese che scrivono in ginocchio perché non hanno i banchi che avevate promesso». E poi in crescendo rossiniano: «I nostri bambini, le maestre e le famiglie non meritano questo trattamento, soprattutto dopo i sacrifici fatti in questi mesi in cui era anche un dovere morale lavorare per evitare tutto questo».

Ma nel giro di pochi minuti per Toti arriva come una doccia gelata la replica del dirigente della scuola in questione: “Nessuna emergenza banchi – spiega il preside – la foto ritrae bambini che, durante un’attività didattica, stanno disegnando sereni in libertà: un’ingenuità, da parte dell’insegnante, farla girare, ma sbagliato e grave strumentalizzarla, strumentalizzando, con essa, soprattutto i bambini, in una giornata nella quale avevamo riscontrato solo grande entusiasmo e nessuna criticità”.



+