Il pasticcio banchi: “Impossibile finirli entro ottobre”

L’ultimo intoppo: quattrocentomila pezzi che non si sa a chi far produrre

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10160606572076151

intanto si possono utilizzare quelli vecchi, con piccoli sotterfugi, si possono, provvisoriamente utilizzare. Ma il vero problema non è il banco, ma la vergogna dei mass media , che non sapendo cosa scrivere, una volta terminata la conta dei contagi, si appendono a tutto quello che gli passano gli altri. Le polemiche sterili di sempre, su qualsiasi problema. Tre mesi fa gridavano che il popolo italiano era recluso e moriva di fame, ora gridano sui banchi. Domani gridano per altro. Intanto si vede il progredire delle cose, le scuole sono state riaperte, casi estremi, in piccole percentuali, sono sempre esistiti. Ma è facile fare i portavoce o megafono, delle cose che non funzionano, tacendo che la maggioranza , stragrande maggioranza , funziona. Ora importante è poter rientrare a scuola, come avviene , poi tutto si accomoda e si perfeziona strada facendo. Con il maggior rispetto verso chi ha lavorato e lavora ancora per fare in modo che la scuola funzioni. Questi sono tutti, dal personale amministrativo, al personale che pulisce, ai prof e maestri, persino agli allievi, che si sono dimostrati molto preparati.


Dunque: i banchi con le alabarde spaziali servivano per il distanziamento. Ma arriveranno a fine ottobre (forse), quando per quasi due mesi I ragazzi non avranno potuto sulla carta rispettare le distanze. Quindi per due mesi "liberi di infettarvi". Poi il cavaliere Nero Arcuri, quello che non rende pubblici (magari per via delle elezioni) i nomi dei vincitori di appalti miliardari, ci dice:"non dispero". Ma non dispero lo può dire un parroco, una nonna che aspetta i nipoti, una fidanzata, ma mica uno che gestisce appalti da 1.5 miliardi di euro? Uno così se non avesse la bandana rossa (e gialla) al.collo, sarebbe già finito in decine di indagini e con le cimici in casa e i Trojan a rincorrerlo anche al cesso. Invece questo che appalta 45 milioni a un elettricista in cassa integrazione ci dice "non dipero"? Ma Giuseppi dorme o sta ancora al mare a fare le foto in posa con la fidanzata con il papà evasore?


+