"Non possiamo rinunciare alle nozze, i 30 invitati scelti a sorteggio"

Ale ed Elisa si sposano "malgrado il Dpcm": non possono rinviare per motivi di salute

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10160688691561151

Non voglio uscire troppo fuori tema, ma, posto che ciascuno ha la propria idea di come sia opportuno festeggiare un matrimonio e che non mi permetterei mai di sindacare su questo, per chi ha già dato acconti sulla base del numero degli invitati potrebbe essere un problema.
È sicuramente gravoso per chi lavora nel settore e ciò non va trascurato, ma anche chi ha dato un acconto, magari del 50%, per un ricevimento di 200 invitati e si ritrova a dover pagare solo per 30, dovrebbe avere almeno la garanzia che il ristoratore rimborsi completamente la differenza. Non so se questi aspetti siano stati in qualche maniera regolamentati, ma per chi ha deciso di investire in questa maniera i propri soldi, risparmiati nel tempo, questa è una grande preoccupazione. Conosco persone, fortunatamente non è il mio caso, che hanno perso 1000€ di acconto sul viaggio di nozze soltanto per aver spostato la cerimonia da quest'anno al prossimo. Credo sia doveroso vedere la cosa da più punti di vista e nella maniera meno superficiale possibile. Per il resto sono d'accordo sulla gran parte delle restrizioni attuate, a malincuore come tutti, ma d'accordo.


+