Parigi, professore decapitato al grido di “Allah akbar”: in classe aveva mostrato vignette su Maometto

L’assassino è uno studente diciottenne ceceno abbattuto dalla polizia. Su Twitter ha scritto: «Ho giustiziato uno dei vostri cani infernali»

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10160694504031151

La religione è sempre stata causa di violenze efferate. I cristiani, dopo essere stati perseguitati da Roma, fecero di peggio. E non parlo delle crociate. Ovunque la fede religiosa sia una questione pubblica anziché privata, le aberrazioni sono all'ordine del giorno. Decapitare un uomo, per giunta in pubblica piazza, è un crimine che ci riporta ad altri tempi. Credo non si possa fare una battuta e sorvolare. Prima o poi si dovrà pure interrogarsi seriamente sul grande tema dell'integrazione, ci si dovrà chiedere cosa vuol dire integrazione e come conviene che sia messa in atto. Fa specie osservare che sono in molti ad arrivare e a pretendere di imporre le proprie leggi, le proprie regole religiose. La libertà di espressione è un caposaldo della cultura occidentale/liberale che altrove viene mal sopportato. Lo si tenga a mente, quando si vorrebbe accogliere e dar la cittadinanza a tutti. Dare la cittadinanza a chiunque significa dare a nuovi popoli il potere di cambiare profondamente i principi socio-politici del Paese ospitante nel giro di pochi decenni. Roma fece tutti i cittadini, per evitare problemi; e i problemi giunsero comunque.


Sono assolutamente sicuro che questo processo è prodotto e diretto dal cane Macron dopo che l'ultima donna francese è tornata dal Mali, e come si diceva che fosse stata rapita e poi restituita da loro come musulmana dopo che il loro presidente aveva conosciuto la sua ostilità verso l'Islam. Con il popolo francese e incolpando l'Islam e i musulmani, e se la Francia è un paese modernista progressista, allora dovrebbe fare bene di fronte alle altre religioni e lasciare il linguaggio del ricatto perché la maggior parte del popolo francese discende in arabi e musulmani e per conoscenza, la religione islamica ci spinge ad aspettare e rispettare le altre persone e religioni e rispettare tutti i profeti e messaggeri Non facciamo differenza tra di loro, quindi perché non tenere conto dei sentimenti dei musulmani ed evitare tali eventi? Cmq mi dispiace troppo chi quello chi se andato nel mezzo il professore e sono sicuro chi è ragazzo nne il sua studenti


+