Il concerto di Natale di Andrea Bocelli al Regio di Parma

Lo spettacolo sarà girato con una visione a 360 gradi e un numero di telecamere tale da permettere allo spettatore di essere al centro della scena, al fianco del tenore e dei musicisti

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10160809452536151

Bocelli è un personaggio pubblico e come tale ha spazio per parlare. D’altronde di questi tempi ne abbiamo sentito di tutti i colori . E molti altri avrebbero fatto meglio se fossero rimasti zitti. È un modesto cantante lirico ma dimenticate che è anche un non vedente . Negli anni iin cui è apparso al Festival di Sanremo se ne vedevano spesso ....Certo arrivare lì non è già di tutti, ma nel suo caso ,furbescamente, gli hanno montato sopra una grande macchina pubblicitaria con la quale lui ha fatto un sacco di soldi ,ed ,anche e soprattutto, tutti quelli che gli ruotano intorno .Con la differenza che questi ultimi vedono benissimo e se la godono. Ma lui la sua splendida villa e tutto il resto non l’ha mai visto ,ne’mai lo vedrà . Ricordiamoci anche di questo quando esprimiamo i nostri commenti blandi o feroci che siano . Ciò non toglie che a me non piace come cantante . E mi da ai nervi che sia presente in tutte le manifestazioni di spicco , a rappresentare l’Italia ,come il miglior tenore italiano , quando anche un semplice allievo di Conservatorio ,a volte ,canta meglio . Quindi ricopre immeritatamente un ruolo più grande di lui, non sarà una bella persona ,ma ha già di suo una immensa disgrazia che con tutti i suoi soldi non potrà mai cancellare . Una disgrazia ,però ,che raramente da’ così grandi frutti.


Io non ho mai considerato Bocelli come un vero cantante lirico ma un cantante con una bellissima estensione di voce che a volte può sonfinare nella lirica e come tale mi piaceva molto ascoltarlo specie in alcune esecuzioni. Adesso mi e' impossibile sentirlo senza pensare alla sua bruttissima uscita priva di empatia e di rispetto nei confronti delle tantissime vittime di questa epidemia, di chi ha perso i propri cari vedendoli sparire negli ospedali senza più nessun contatto, di quelli che si sono trovati in povertà per la perdita del lavoro che questa situazione terribile ha comportato o delle tante persone che hanno vissuto il lockdown in una disperata solitudine. Facile fare certe affermazioni quando il lockdown si vive in una villa con un parco e con tutte le comodità e ogni ben di Dio o quando ai primi sintomi ti arrivano.le cure migliori. Certo per lui non è stato così terribile. Vallo a dire a chi il lockdown se lo e' fatto in 4 in 50 mq di casa o a chi,
per essere preso in cura, ha dovuto attendere di essere boccheggiante.


+