"Molti italiani non ci saranno più a Natale. Con 600 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni e piste da sci"

Il ministro Boccia: "È dura per tutti, ma dobbiamo resistere"

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10160814014961151

In Italia, ogni anno, muoiono oltre 640.000 persone di qualsiasi età e per qualunque causa di morte (anche se circa 180.000 ne muoiono per tumori e 230.000 per malattie cardiovascolari). Questo significa che questo sarà l’ultimo Natale per oltre seicentomila italiani di tutte le età. Questo nell’ambito di uno Stato che nel 2050 dovrebbe aver perso oltre 6 milioni di abitanti, in primis per la basissima natalità, le politiche familiari assenti, il malgoverno, le crisi economiche perenni e l’emigrazuine. Un suicido, in poche parole. Penso che anche i seicentomila italiani che non ci saranno più da qui al prossimo Natale abbiano il diritto di vivere la propria vita familiare, esercitare le proprie libertà fondamentali ed avere una vita culturale e sociale degna degli esseri umani prima della loro dipartita. Non si può vivere come topi, non si può distruggere l’economia, la storia, la dimensione sociale e la cultura. Non è successo in oltre un millennio di epidemie di vaiolo (con decine di milioni di morti) e non dovrebbe succedere nemmeno questa volta. Ma evidentemente i piani sono altri , basta ascoltare il tecnico informatico miliardario Gates, che pontifica di prossime pandemie senza nemmeno avere un titolo accademico o una qualsiasi esperienza professionale in campo medico o biologico (al di fuori della sua fondazione).


600 morti al giorno di chi esattamente? Ogni anno muoiono persone, anziani e non ma non ce l'avete mai detto. La maggior parte di quelli che muoiono purtroppo hanno una media di età molto avanzata, è sempre stato così, non ve ne è mai fregato nulla. Nel mondo quest'anno ci sono stati piu 50 milioni di morti, il covid (se consideriamo le morti reali da covid) rappresenta appena l'1 per cento, a fronte di 70 milioni di nuove nascite. Una pandemia apocalittica ridurrebbe la popolazione mondiale, ma non è così. Si parla sempre e solo di morti e non dei guariti che sono più di 37 milioni in tutto il mondo da inizio pandemia. Ma adesso dobbiamo stare chiusi come e quando dite voi facendo sprofondare tutto quando a prevenzione stiamo a zero, cure ce sono ma sono state rimosse, e la sanità l'avete abbattuta con tagli su tagli anno dopo anno. Adesso vi preoccupate della nostra salute. Ma quanto siete ipocriti. Puntate tutto sulle dimenticanze della gente comune.


+