La casa di proprietà è un desiderio di tutti i giovani sotto i 30 anni

La casa di proprietà è da sempre un obiettivo di vita degli italiani, Millennials e appartenenti alla GenZ in primis. Una volta trovato un lavoro stabile, sono consapevoli di dover accendere un mutuo. Sognano un appartamento con garage, terrazzo, impianti green e, per la metà di loro, vicino ai genitori

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10161696155426151

Un consiglio? Andatevene da questo Paese infame, andate dove le persone non sono sfruttate e gli stipendi sono buoni, le tasse giuste e i servizi ci sono. Poi comprate o affittate quello che vi pare anche un camper. Ma non vi legate con una casa ed un mutuo capestro in questo paese ormai senza futuro pieno di corruzione e malaffare

Comunque leggendo i commenti devo dire che questo articolo ha avuto un successone, scritto da chi conosce proprio bene la realtà Italiana, quella del paese più bello del mondo.

Ma come abbiamo fatto a farci ridurre in questa situazione miserabile mi chiedo


A me di possedere qualcosa non è mai fregato un cazzo sinceramente, sarà che io mi sento solo di passaggio. E non mi venite a fare discorsi socialisti o marxisti perché tanto sempre di concezioni materialistiche della vita stiamo parlando. Alla fine possedere è essere posseduti. Si finisce per condurre una vita con il solo scopo di lavorare per mantenere macchina, pagare le tasse di una casa di proprietà e pagare mobili nuovi tv ed elettrodomestici che si potrebbero trovare tranquillamente usati, indebitarsi etc... Ma chi ve lo fa fare? La famigghia? Il desiderio di lasciare qualcosa ai vostri figli o nipoti? Ma non li fate 'sti figli, borghesucci del cazzo, la famiglia è il cancro della società e serve solo per alimentare le sue smanie consumistiche.


Ma sogni migliori no? Anche il figlio di mio marito sogna questo ...a me pare assurdo in quanto anche le proprieta' portano un sacco di problemi ...e poi da single ...a me ha sempre fatto tristezza ...io ho preso casa anche grazie all'aiuto dei miei ai tempi ...certo ne sono stata contenta e negli anni ne ho fatto di tutto ...persino una residenza per turisti in tempi di magra ...insomma credo che il concetto di proprietà sia un po' sopravvalutato ma i giovani non lo comprendono ...esiste invece in un'economia sostenibile la condivisione. ...anche farsi cedere una parte dell'appartamento dei genitori ...frazionarlo se grande puo' essere una prima scelta di autonomia



I millennials? Qui c'è gente di 40 anni che continua ad essere precaria e che una casa non potrà comprarla mai! Il lavoro "stabile" in Italia è per pochi privilegiati... e comprare casa è impossibile. Inoltre x comprare casa ti devi indebitare fino alla vecchiaia (in media 30 anno di mutuo che finisci di pagare dopo i 60 anni)... perciò la casa non sarà cmq MAI tua! Tanto vale restare in affitto ed entrare nella mentalità anglosassone della casa in affitto a vita, così almeno non ci devi pagare la tassa (visto che la tassa sulla casa , anche se non è ancora tua, devi pagarla tu). L Italia non è un paese per giovani, stanno bene solo i pensionati e i figli di papà.


Dovrebbe essere un diritto di tutti.... quando sei giovane dovresti spendere le.tue energie per vedere e vivere il.mondo, non fare la.formichina e pagare gli stipendi dei banchieri...... con 1300 che casa devi comprare? Non tutti superano quella.soglia di reddito e se una casa costa 90.000 (una bella casa di 1 stanza 1 bagno e una cucina) per 30 anni devi dare 300 euro. Rimangono 1000 euro ai quali devi togliere le spese di riscaldamento etc, altri 200 mese, le spese.di luce e gas telefono, altri 100
Solo di spese.fisse ti rimangono 700 euro, ai quali devi togliere le.spese per andare a lavoro, la.spesa per mangiare.... l'assicurazione auto, il.bollo, la.benza.... per aver comprato.una casa di cacca...


Ho intervistato tanti giovani tra i 18 e i 30 anni e nessuno approva quanto detto in questo articolo, anzi visti i bassi redditi dettati dall'incapacità gestionale dei governi degli ultimi 30 anni e dalla avarizia degli imprenditori nello stesso periodo, i giovani di oggi prediligono rimanere a casa dei genitori e sfruttare il loro reddito in spese accessorie quali viaggi e divertimento. Nkn posso che concludere dicendo ancora una volta che i giornali italiani sono fuori dal mondo e dalla realtà, a meno che non ci dicano che il loro campione di intervistati è omogeneo e campionato presso i circoli privati dell'alta società italiana!!!


+