La polizia con gli idranti sgombera i 300 manifestanti no Green Pass al Porto di Trieste

I poliziotti sono scesi dai mezzi in tenuta antisommossa, un funzionario li ha più volte invitati a disperdersi "in nome della legge" poi sono stati azionati gli idranti. "Non siamo violenti, toglietevi gli scudi", "Arretrate" "Pace, amore e libertà". Così hanno urlato i manifestanti ai poliziotti schierati in tenuta antisommossa al varco 4 del porto di Trieste

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10161706917841151

Era il 2013, oggi come allora .

Io metto in discussione la legittimità di un parlamento occupato abusivamente dalla casta, dalla mafia, dalla massoneria e dai banchieri della BCE, inutile banca centrale europea, che semina lacrime e morte. Io metto in discussione questa inutile e pericolosa “Unione Europea” in mano a dei criminali, che fanno del denaro il loro unico motivo di vita. Io metto in discussione tutto il nostro intero sistema democratico, basato sull’inganno e sulla truffa legalizzata. Io metto in discussione tutte le nostre leggi, scritte e approvate da un parlamento, composto da politici che pensano di essere proprietari dello Stato, mentre dovrebbero esserne solo i servitori, che vivono al di sopra delle leggi e non danno nessun resoconto del loro misero e squallido operato al popolo sovrano. Io metto in discussione la sanità, la cultura e la legalità del nostro paese, che sono prive di verità, di solidarietà, di etica e di morale. Io metto in discussione gli stessi partiti politici, ormai in mano a ladri di professione, che non rappresentano più nessuno e vivono solo per difendere i loro sporchi interessi finanziari. Io metto in discussione l’intera informazione, che viola perennemente l’art.21 della nostra carta costituzionale, e che continua arrogantemente a darci la mistificazione della verità. Io metto in discussione i sindacati, che nel nostro paese intrecciano patti perversi con i poteri forti, a danno dei lavoratori, che dovrebbero rappresentare. Io metto in discussione le pensioni e gli stipendi d’oro che vengono elargiti grazie a leggi truffa, a danno dell’intera collettività. Io metto in discussione lo stesso garante della Costituzione, il Presidente della Repubblica, che oltre a costarci cento volte di più della Regina d’Inghilterra, ha contribuito ad affossare il nostro sistema economico, tradendo il Popolo Italiano e violando più volte la nostra Carta Costituzionale.
Io metto in discussione la legittimità delle guerre, la giustizia che uccide e la morte che punisce. Le coscienze che dormono sul fondo del loro letto, la civilizzazione in mano a dei mercenari, l’economia in mano a banchieri criminali e senza scrupoli. Io metto in discussione tutte le nostre istituzioni ed il potere occulto che le manovra. Osservo morire, con dolore e impotenza, un popolo, il mio, e una nazione, sempre la mia, che hanno saputo dare al mondo intero il più grande patrimonio culturale dalla nascita del mondo. Soffro, impotente, per la mia gente e per la mia terra in mano ad una classe dirigente marcia e corrotta. Soffro, impotente, per i giovani senza futuro. Soffro, impotente, per gli anziani che hanno perso gioia e serenità, dopo una vita di duro lavoro ed enormi sacrifici. Soffro e continuo a sperare, che il mio popolo, la mia terra, possa finalmente svegliarsi dal profondo torpore in cui è caduta, per riprendersi la dignità e il potere perduto. Soffro, ma credo ancora nei valori della democrazia, perchè in una Repubblica davvero libera e matura solo il Popolo è Sovrano.


E deludente vedere trattare peggio dei delinquenti le persone pacifiche, addirittura seduti per terra senza fare niente di male a nessuno a Trieste, e lasciar fare tutto quello che anno voluto fare, fino a disfare la sede della CGIL dai delinquenti a Roma, mi rivolgo a tutti gli italiani, in modo particolare ai simpatizzanti di sinistra, davvero crediamo di vivere in una vera democrazia come molti cercano falsamente di farci credere. Credo davvero che tutti dovremmo prenderci un momento del nostro tempo, e fare una riflessione, per capire veramente cosa sta succedendo intorno a noi, non certo con la violenza, perché la violenza chiama altra violenza, tutti sappiamo di avere un'arma efficace in mano, vedi il partito che a veramente vinto queste elezioni con una maggioranza assoluta portandosi a casa circa il 60 per cento dei voti reale degli Italiani, e non come quelli che festeggiano perché si prestano ad amministrate le nostre città italiane con un consenso di solo circa il 20 per cento dei cittadini, questo vale per la destra quanto per la sinistra, anziché festeggiare, dovrebbero riflettere per il perché di questo grande mal contento dei cittadini. Una cosa e certo, agli Italiani può dirgli tutto meno che sono stupidi come molti politici pensano, gli Italiani anno già capito che se i politici vanno avanti di questo passo, continuando a litigare fra loro solo per accaparrarsi le loro poltrone anziché lavorare insieme per risolvere i problemi degli italiani, i dubbi grossi di noi italiani sono, che così facendo, la valanga di soldi che dovrebbero arrivare dall'Europa, faranno la fine che anno fatto tutti i fondi che sono arrivati in Italia dall'Europa in tutti gli anni precedenti, serviranno solo ad aumentare la già montagna di debiti che ci ritroviamo addosso, anziché fare ripartire l'Italia e cercare di dare a tutti gli italiani un dignitoso posto di lavoro, anziché buttare via una montagna di euro per l'assistenzialismo, l'assistenzialismo e stata una buona cosa perche no si deve fare morire di fame nessuno, Ma bisogna avere la capacità di ridare la dignità ai bisognosi di ridargli un lavoro e non un elemosina a vita. Naturalmente escludendo quelli che non possono davvero lavorare.


Da quando c'è il governo DRAGHI.
Aumento della BENZINA, raddoppio del costo GAS , riforma del catasto in atto con ulteriore limitazione delle libertà personali. Con la scusa di questa carta verde e mentre siamo l'unico paese in Europa ad adottare questo sistema di imposizione dittatoriale e mentre la situazione socio economica peggiora di giorno in giorno c'è una parte della popolazione italiana che è convinta che il ritorno alla normalità sia dovuta all'attuazione di queste misure politiche.
Io dico : vedete di essere obbiettivi e di non ragionare a vanvera che tra poco saremo alle medesime condizioni di TURKMENISTAN, BIRMANIA ecc. Dove per andare a c...... devo chiedere il permesso!!!!!



Hanno fatto bene a scioglierli almeno al porto. Possono scioperare ma non sono i padroni del porto di Trieste, ed il porto deve lavorare anche con i lavoratori che vogliono lavorare, come nel resto dei porti in Italia. Non è una protesta per le condizioni di lavoro, il contratto o la sicurezza sul posto di lavoro o altri diritti a 360 gradi che il green pass non va a ledere per chi rispetta le regole sanitarie.
Se non vogliono lavorare al porto di Trieste, che si cerchino un altro posto ai porti della Slovenia e Croazia che sono molto vicini e con regole diverse, in base alle loro rimostranze.


Quei poliziotti mi chiedo hanno delle famiglie?? Sono tutti vaccinati? Cosa li hanno promesso o stato che hanno accettato di andare li a sgomberare quella povera gente che stanno li a chiedere i loro diritti.. Io non dico altro che fatte vergogna che indossare una divisa è siete pronti per prendere a bastonate la gente, dicendo anche de liberare li i passaggi per evitare a farsi del male.. Queste sono solo delle minacce contro alla popolazione.. Siete per caso dei robottini telecomandati?? Non me sembra, che se lo siete questi giocattoli come voi devono stare nei negozi giocattoli per bambini... Svegliatevi per favore, pensate anche alle vostre famiglie, al futuro dei vostri figli, che educazione gli date?? L. Aggressività? State della parte del popolo..non iodio mai è mai le divise, anzi le amo.. Ma per come vi comportate nei confronti della gente con aggressivita non siete sulla strada giusta per dare un educazione ai giovani


300 ? Ma fate schifo siamo arrivati da tutta italia a sostenerli ma che cazzo scrivete venduti pure voi come quei poliziotti che hanno tradito il giuramento che hanno fatto sulla costituzione per soldi vergognaaaaaa con i lacrimogeni perfino dentro cortile di una scuola elementare ... idratanti addosso a gente seduta per terra in segno di pace a bambini a donne incinta... sindacati di merda poliziotti di merda Lamorgese di merda che sapevi tutto dell'attacco alla sede dei sindacati del 9 ottobre a Roma e hai taciuto complice per dare la colpa al popolo dovete marcire in galera tutti compreso quell'infame di Draghi che ha fatto fallire la Grecia e ora vuole garlo anche con noi ..... maledettiiiiiiiiiiiiiiiii


Quando un banchiere comanda, le manifestazioni contrarie sono tutte proibite Non vogliono dissenso i banchieri E il bello è che i poveri giovincelli rincitrulliti che ancora stanno dalla parte di un governo di un banchiere, se ne accorgeranno, cosa vuol dire, un governo di banchiere che impone tutto ciò che vuole Perchè piu si va avanti, piu il popolino vivrà con pochi soldi tirati, e a fatica arriverà alla fine del mese E questo vi toccherà a tutti! Allora capirete E quando vi lamenterete, il governo, fermerà dal lamentarvi voi! Le banche, goccia a goccia, toglieranno un euro qui, un altro euro là... mese dopo mese... Finchè non sarete tutti indeboliti per mancanza di soldi. Quindi meno acquisti, farete sempre meno quel che vorrete e che vi piace, avrete quindi sempre meno possibilità di spostamento, sempre meno soldi e quindi vitalità.. E finirete schiavi, a lavorare per tirare a fine mese, e nulla piu. L'azzeramento del popolino


In qualsiasi altra democrazia occidentale, vaccinati o non, si sarebbe stati uniti nel difendere diritti inalienabili. Solo in Italia, dove l'odio sociale verso il prossimo serpeggia e si manifesta ad ogni occasione (ogni tema è motivo di aspro scontro ed è divisivo), poteva succedere una cosa del genere. Grazie ai tanti Riccardo Bevilacqua, Alessandro Parisi e Francesco Sintoni che infestano il nostro paese. Persone di una ignoranza giuridica tale da non capire che un Governo in uno Stato democratico non può alzarsi una mattina e sopprimere dei diritti inalienabili per poi restituirli solo a coloro che cedono ai ricatti. Questo è il modus operandi della mafia che chiede il pizzo per farti sopravvivere.


Questi che urlano da alzati contro i poliziotti e stanno dietro i manifestanti veri seduti per terra, sono provocatori della violenza.

Anche questi che arrivano all'improvviso da dietro di corsa e poi litigano con gli stessi amici che urlano da alzati contro i poliziotti e tra loro, sono provocatori della violenza, non sono veri manifestanti, sono lì per lavorare ed eseguire gli ordini della digos.

Ecco i colleghi in borghese della digos che stanno provocando la violenza in piedi invece di stare seduti con i portuali: familiari, amici e colleghi.

Per nascondere la violenza contro i manifestanti seduti e pacifici hanno una sola possibilità. ACQUA A VOLONTÀ SUI DISPOSITIVI CHE RIPRENDONO IN DIRETTA.


10ºCOMUNICATO STAMPA

La Federazione per il Territorio Libero di Trieste solidarizza con i numerosissimi e pacifici manifestanti contro il Green Pass presenti questa mattina al varco 4 del porto di Trieste, che sono stati attaccati violentemente dalle forze dell’ordine con idranti e lacrimogeni.
La Federazione oltre a condannare tale atto di violenza, denuncia che l’intromissione della forze dell’ordine italiane nella zona franca del Territorio Libero di Trieste ha violato il Trattato di pace di Parigi del 1947.
Il Movimento ribadisce la sua forte contrarietà al Green Pass, strumento liberticida, che penalizza i lavoratori, gli studenti universitari e tutti i cittadini, voluto da un governo centralista, sempre più sordo di fronte alle sacrosante richieste della popolazione, che stanno riempiendo tutte le piazze delle città. Trieste però, a differenza della altre città italiane, ha dalla sua parte il diritto internazionale che riconosce alle nostre terre l’indipendenza amministrativa
La pandemia non si risolve imponendo l’obbligo di uno strumento che di fatto rende una vaccinazione sperimentale obbligatoria, senza assumerne le possibili conseguenze avverse, e che non ha alcuna base scientifica di profilassi. I vaccinati, erroneamente definiti immunizzati, purtroppo si contagiano e possono contagiare come in non vaccinati!
La Federazione per il T.L.T. ribadisce - al fine di arginare la pandemia - la necessità di cambiare rotta, sia a livello nazionale che locale, nella attuale iniqua politica sanitaria, appoggiata purtroppo da tutti partiti di Governo, sottolineando la quanto mai attuale opportunità di rivendicare l’indipendenza delle nostre terre, sancita dal Trattato di pace di Parigi del 1947, che è legge dello Stato italiano. Uno Stato che sempre di più non fa gli interessi della nostra città, che obbliga e non aiuta.

L’Ufficio stampa
della Federazione per il T.L.T


+