la Repubblica

La serenità si costruisce giorno per giorno grazie al proprio lavoro e alle persone che ci circondano. Non perdere il tuo tenore di vita e proteggi ciò che hai di più caro grazie alla polizza assicurativa Mediolanum Capitale Umano

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10159446562211151

Trincerarsi dietro il paravento della ignoranza come modo di vita, dietro il velo di una sottocultura dilagante, non risponde e non fa bene al problema. Se abbiamo politici che pur avendo frequentato il liceo classico,diplomatosi con uno scarso 46, che oltre ad usare la parola "schifezza" in tutte le salse, altro non sanno dire, dobbiamo pure capire che questo politico viene eletto e, quindi ha il consenso, di coloro che oggi agiscono come lui, per lui. E' il momento degli ignoranti, quelli che nella medesima realtà politica, nel 1920 furono l'anima delle leggi razziali. Furono gli stessi italiani di oggi, emarginati, poveri di spirito, che si dedicarono a denunciare gli ebrei italiani alle SS affinchè fossero deportati nei campi di sterminio. Questo è la chiave politica e sociale dell'attacco a Liliana Segre. Un pericolo che ripropone spettri del passato. Cosa si deve fare? Si può rimanere inerti dinnanzi a queste viltà ? Penso proprio di no. La scorta è un risultato rispettabilissimo a cui si è provveduto subito, ma non basta, è troppo poco. Il governo italiano, penso, che possa intervenire con atti legali nei confronti degli amministratori dei social, non solo per il riconoscimento dei reati che sono stati individuati, ma come richiesta risarcitoria una forte somma di denaro come risarcimento danni. Basta questo per indurre i gestori dei social a chiudere le pagine e ripulire un pò la platea. La Rete è libera, è vero, ma questa Rete di cui ci occupiamo non è libera, è sostenuta da un anarchismo pauroso e questo non va bene. La libertà, ce l'hanno insegnato i padri costituenti, è tale se da alla Comunità delle regole chiare e trasparenti. Piena solidarietà a Liliana Segre dal figlio di un partigiano che ha lottato per il progresso sociale ed economico del Paese, ma non ha lottato per il suo imbarbarimento.


Tutti i giorni sta storia; giornalai di repubblica non avete argomenti più importanti magari vicino alle famiglie che forse rimarranno senza lavoro a causa dell'incompetenza di chi crede di saper governare?? Si parla solo di 10.000 esuberi per la ex ILVA per non parlare per quelle che chiudono tutti i santi giorni; perché non organizzate una bella manifestazione davanti a Montecitorio quando ci sono tutti?? Ma per favore quelli sono problemi deri: alla signora con lo stipendio che si prende la scorta se la può pagare lei altroché: questo è uno dei tanti schiaffi dati alla gente che non arriva a fi e mese.


+