Il covid-19 miete la prima vittima tra le democrazie? Orban sta per esautorare il parlamento

Il primo ministro ungherese punta a uno stato d'emergenza senza una chiara data di fine. Potrà governare con decreti. Sarebbe la fine del Parlamento (Da Business Insider Italia)

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10159953123871151

In 72 anni di vita della nostra Costituzione
le libertà fondamentali non sono mai state compresse con decreti del presidente del consiglio.
Libertà di circolazione
Libertà di movimento e di riunione
Libertà personale
Libertà religiosa
Tutte fortemente limitate, quasi soppresse, con atto di una persona sola, con DPCM.
Mai visto.

Non si può evitare di coinvolgere il Parlamento così, su diritti e libertà fondamentali di cui alla parte I della Costituzione.
Nei regimi totalitari si può fare e si fa.
Negli Stati Costituzionali di diritto NO.
E tutti zitti.
Compreso il Presidente della Repubblica.

Non si contestano le misure sulle quali si può essere daccordo o meno, ma la forma, il metodo e la subdola volontà di sopraffare la volontà popolare e il Parlamento quale espressione dei cittadini.

Poi chiamano fascisti e dittatori gli altri.

La Costituzione può cedere il passo solo ad eventi catastrofici tipo guerre e catastrofi naturali verso i quali anche ha previsto il mantenimento della sua struttura essenziale.

Qui si sta toccando il fondo.

Che fine hanno fatto i fini costituzionalisti che in occasione dei referendum sono stati pronti a pontificare dalle poltrone dei salotti televisivi?


+