La Fase 2 fa salire i prezzi: "Caffè fino a 2 euro, il parrucchiere costa il 30% in più"

Raffica di rincari da Nord a Sud

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10160210830801151

Io sono un parrucchiere e le mie tariffe sobo sono esattamente quelle del 2003 nn ho mai aumentato perché ho sempre creduto nel rapporto QUALITÀ PREZZO ne troppo in basso quindi non da imbocco ne troppo alto per mantenere la clientela affezionata ed oggi che dobbiamo sostenere spese maggiori per tutti gli accessori precauzionali contro il contagio ho aumentato solo il desiderio di ricominciare a LAVORARE.... se qualche disonesto ha aumentato i prezzi fino al 30%fate i nomi e cognomi non generalizzate inventando o calunniando spot negativi contro chi sta'cercando di ripartire mantenendo la sua attività in salute con tutti i suoi dipendenti!


Io credo che in questo momento la cosa più importante e non facile sia che la gente riprenda fiducia, superi la paura, e ricominci a frequentare con tranquillità le attività di ogni tipo, bar, parrucchieri, estetiste, ristoranti. E non credo che sia una mossa intelligente aumentare i prezzi. La gente ha imparato a fare a meno di molte cose, e serpeggia uno scontento, una rabbia diffusa, per quanto ci ha colpiti, che spesso si indirizzano senza un vero discernimento. Trovarti di fronte al fatto che viene posto sulle tue spalle anche questo costo della vicenda non credo possa ben disporre nei confronti degli esercenti, per quanta comprensione si possa avere dei loro problemi. E questo spingerà molti a continuare a fare a meno di cose di cui hanno scoperto di poterlo fare. Non li spingerà certo a riprendere le precedenti abitudini anche per far ripartire queste attività, perché si sentiranno colpiti ulteriormente. E non dimentichiamo che molti si ritrovano con un reddito diminuito o con la necessità di sovvenzionare i figli che in precedenza erano in qualche modo autonomi.
Io sono convinta che in questo frangente non sia il momento di cercare di rimediare al perduto guadagno o alle perdite, ma lo sia di cercare di tornare a esserci e di rimanerci, insomma, sgradevole per quanto sia, di cercare di restare a galla, di non sparire. E di aspettare, pur con sacrifici - che faranno anche tanti non commercianti-, di tornare a una certa normalità, demandando a tempi più opportuni l’incremento del fatturato. O rischiare di sparire... che non sarebbe il meglio...


Vogliamo dire grazie al vigliacco governo??? Hanno aiutato agli Agnelli, ai Benetton, e dato nulla alle piccole imprese, nulla agli artigiani, moltissimi non hanno visto neppure i 600,00€ di marzo, figuriamoci se vedremo ancora qualcosa se non le tasse da pagare, le bollette da pagare, gli esercizi da sanificare (per ogni piccolo esercizio almeno 2500,00€ al mese per la sanificazione oltre 800,00€ per assicurazione privata al mese, dovesse mai disgraziatamente contagiarsi qualcuno nonostante le sanificiazioni, quindi parliamo di un costo d'esercizio mensile di 3.300,00 circa in più) che vorrebbe dire vendere 2538 caffè in più al mese per pagarsi solo la protezione dal covid 19, allora chiudiamo tutti gli esercizi, licenziamo tutti i dipendenti, il caffè te lo prenderai a casa e sembrerete tutte delle maga magooo all'infinito....... GOVERNO TRADITORE E VIGLIACCO! (ma una testa per ragionare ve l'hanno otturata con il carcere domiciliare)



Li abbiamo visti piangere in TV facendo dichiarazioni contro lo Stato che li ha fatti chiudere con il lockdown (dando loro i 600€) per proteggere i cittadini dal contagio assicurando loro i posti in terapia intensiva per le cure. Eccoli che si rivalgono sui loro stessi clienti...questa è la loro vera natura "piangere e fottere" come se non ci fosse un domani.
Da oggi non lamentatevi più perché la solidarietà non la meritate quando vi comportate così, tutti hanno mutui, bollette ed affitti da pagare ma il sacrificio è qualcosa che a quanto pare non vi tocca...bel modo di incentivare i consumi... Eh


+