La Lega rischia la scissione. Veneti e militanti del Nord difendono il vecchio partito

Dai nostalgici di Bossi parte una diffida sulle nuove tessere, mentre la guerriglia agita la base, i Giovani Padani e sfiora anche i dirigenti. Così alle prossime amministrative il leader si gioca il futuro del partito

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10160474947381151

La Lega è il partito più fallimentare e inconcludente degli ultimi venticinque anni.

Sta in Parlamento dal 1993, quando era Lega Nord per l'indipendenza della Padania.
La Padania è diventata indipendente?
No.

Poi la Lega, al governo con Berlusconi per più di dieci anni, voleva un'Italia federalista.
È stato attuato il Federalismo?
No.
(PS: le uniche riforme in senso federale le ha fatte il centrosinistra, n.d.r.).

Da ultimo, la Lega ha avanzato l'idea dell'Autonomia Regionale (in Veneto Zaia ha pure fatto un referendum spendendo 13 milioni di euro dei veneti).
In questo frangente Salvini, quindi la Lega, era al governo (2018-2019).
Avete visto realizzata l'auspicata "Autonomia regionale"?
No.

Ora la Lega Nord non esiste più.
Esiste una Lega Salvini Premier, che è un partito nazionale che ha buttato nel cesso tutte le originarie aspirazioni del partito del nord.

Tirando le somme,
la Lega di Bossi, la Lega di Maroni e la Lega di Salvini si mostrano come il partito più inconcludente e fallimentare degli ultimi decenni.

Se ne accorgeranno mai i "leghisti" odierni?
No.


La Lega è un partito con un padre padrone, Salvini, e nessuna idea o ideale, a parte il razzismo. Spero che i militanti della prima ora se ne rendano conto. Mi auguro che gente come Giorgetti e Zaia facciano qualcosa per cambiare le cose o creare una nuova forza politica con la quale si possa dialogare. Lo dico da elettore di sinistra, perché comunque Giorgetti e Zaia sono persone ragionevoli, a differenza di Salvini. La Lega non ha bisogno di gente come Salvini, Bossi, Maroni, Borghezio, o Calderoli, ma di gente preparata e moderata come Giorgetti e Zaia. Basta con la politica urlata su Twitter, Facebook, basta bugie e odio, confrontiamoci sulle idee per far crescere il paese.


+