Morte Viceconte, procura apre fascicolo per istigazione al suicidio

Si è tolta la vita nella sua abitazione, come aveva fatto la sorella, campionessa italiana di atletica, esattamente un anno fa

           

https://www.facebook.com/Repubblica/posts/10159798732571151

Penso che arrivare ad un atto del genere sia frutto di una sofferenza interiore profonda.
Sentirsi soli , senza avere il coraggio di farsi aiutare.Chissà quante domande ci si pone e se non ci risposte, tranne quelle di sé stessi, diventate sempre più distruttive, allora togliersi la vita diventa un atto liberatorio. Non è bello e non è di buon esempio,ma io penso che Lei in quel momento non abbia pensato a questo e nemmeno che nelle amarezze la vita vada vissuta. Non mi sento di giudicare, penso solo al dolore di chi resta
Che la genetica centri qualcosa, questonon saprei...


Sinceramente a me fate ridere.
Sento e leggo: avvocati, politici, nani, ballerine, quaquaraqua e simili, sbattersi contro il blocco prescrizione per
l' "INTERESSE DEL POPOLO e della GIUSTIZIA".
ALLANIMADELIMORTACCIVOSTRA!
Ma cosa pensate, che gli italiani vadano tutti a processo un anno si e l'altro pure?
Qui c'è un popolo che non è mai entrato in un'aula di tribunale per una causa penale, perchè la mattina si alza per andare a lavorare per cercare di sopravvivere, mica sta tutti i giorni a pensare come fregare il prossimo.
Forse vi manca proprio la comprensione di una vita normale, pensate che gli altri siano come voi o i vostri amici: bancarottieri, avvelenatori, truffatori, corrotti e corruttori.
Cosa pretendete da questo popolo?
Forse che si bevano tutte le vostre stronzate per mascherare quanto abbiate paura di andarci VOI in tribunale a rispondere delle vostre magagne?
Quando mai, a voi è interessato del destino dei poveracci?
Quand'è che avete protestato per i diritti delle vittime calpestati dalle prescrizioni?
Forse ce la farete a tenervi questo "tana libera tutti" per ricchi e delinquenti ma per l'amordiddio tacete, evitateci la beffa, non raccontateci che lo fate per il popolo italiano o amor di Giustizia. LO FATE PER VOI E COMPAGNIA!
Il popolo è, ed è sempre stato dalla parte delle vittime se non tra le vittime stesse.
Spiegate al popolo perchè la prescrizione non si blocca come in tutta Europa. Dite loro chi ha tolto da sempre denaro alla Giustizia. Chi ha ridotto il personale di cancelleria o chi non ha provveduto a riformare un sistema (fallace) di notifiche, che spesso invalida processi o li rallenta.
No invece, siete tutti lì a citare articoli, princìpi e supercazzole varie, strumentali solo ai vostri interessi non certo a quelli del popolo e ancor meno della Giustizia.


Gente che commenta come un babbeo" la vita è un dono non si butta così, oppure colpa anche della depressione e altre cose da babbeismo, una dottrina ormai". Non sapete nemmeno cosa voglia dire portare dentro immensi dolori, le angosce, non tutti reagiscono allo stesso modo e chi si suicida non lo fa con allegria o strafottenza verso altri, ma perché si arriva a un punto dove si perde la lucidità e basta un attimo per compiere il grave gesto. Inoltre chi si suicida medita nel tempo questo atto, a volte si arriva a evitarlo altre no, certo che aver persone che invece di aiutarti ti buttano giù rende il tutto più complicato e non è un film dove arriva il supereroe a salvarti, la vita è dura, non bisogna cercare e sentirsi migliori, ma capire, bisognerebbe indossare le stesse scarpe per capire. O almeno avere la razionalità di immedesimarsi.



+